Soccorso istruttorio: non può essere utilizzato per colmare difetti dell’offerta

Soccorso istruttorio: non può essere utilizzato per colmare difetti dell’offerta

Le novità intervenute nell’ultimo anno in materia di appalti pubblici sono state in particolare costituite dall’estensione dell’istituto del “soccorso istruttorio” alla fase delle autodichiarazioni, in sede di ammissione in gara, sui requisiti generali e speciali; tali novità sono costituite dai nuovi commi 2-bis dell’art. 38 e 1-ter dell’art. 46 del “Codice dei Contratti”.

Tali disposizioni escludono la non ammissione in gara per i concorrenti che abbiano reso dichiarazioni incomplete, irregolari o addirittura mancanti, se essenziali, imponendo alla stazione appaltante di sanzionare le carenze (con applicazione di sanzione pecuniaria) e di concedere all’impresa un termine

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Contribuzione previdenziale: come gestire i compensi destinati ad artisti italiani e stranieri per un evento organizzato dal Comune?

Il testo del quesito: “Tre pianisti, 2 dei quali residenti all’estero, suoneranno in occasione dell’inaugurazione del Teatro comunale. Abbiamo alcuni

Tarsu: legittimo non esonerare dal pagamento il detentore di rifiuti che li smaltisce privatamente

Nella Sentenza C-551/2013 del 18 dicembre 2014 della Corte di Giustizia dell’Unione europea, una Società proprietaria di un complesso turistico

Congedi parentali e per malattia del figlio: i primi 30 giorni non riducono ferie e tredicesima

L’Aran, con alcuni recenti quesiti (Aran Ral nn. 1951-1953-1955) pubblicati in data 6 novembre 2017, ha fornito chiarimenti in merito