Società in house: giurisdizione del Giudice ordinario nel giudizio di ottemperanza della Sentenza del Giudice ordinario

Società in house: giurisdizione del Giudice ordinario nel giudizio di ottemperanza della Sentenza del Giudice ordinario

Nella Sentenza n. 1660 del 24 maggio 2021del Tar Palermo, i Giudici chiariscono che rientra nella giurisdizione del Giudice ordinario la controversia proposta per l’esecuzione della Sentenza dello stesso Giudice ordinario in materia di Società “in house” preposte alla gestione di servizi pubblici locali, non essendo ravvisabile,  relativamente alle stesse, alcuna delle condizioni indicate dall’art. 7 del Cpa., atteso che nessuna norma effettua l’equiparazione in via generale alla Pubblica Amministrazione. Inoltre, i Giudici hanno preliminarmente ricordato che le Società “in house” soggette a controllo analogo sono Società, dotate di autonoma personalità giuridica, che presentano connotazioni tali da giustificare la loro equiparazione a un “Ufficio interno” dell’Ente pubblico (o degli Enti pubblici) che le hanno costituite, di cui sono una sorta di longa manus, in quanto non sussiste tra l’Ente e la Società un rapporto di alterità sostanziale, ma solo formale. Ciò premesso, i Giudici affermano che, relativamente al regime giuridico dell’impugnazione degli atti delle Società “in house”, resta ferma la giurisdizione del Giudice amministrativo rispetto a quelli che incidono direttamente sull’erogazione del servizio e che quindi investono gli interessi della collettività (come, ad esempio, gli atti delle procedure di evidenza pubblica per l’affidamento del Servizio), mentre sussiste la giurisdizione ordinaria rispetto a quegli altri che attengono all’esecuzione del contratto societario, ovverosia alla “vita interna” (come, ad esempio, le procedure di reclutamento del personale). 


Related Articles

Personale P.A.: una Sentenza rivoluzionaria rivede i rapporti tra Sindaco e Segretario comunale

E’ con grande interesse che va letta la recente Sentenza del Tribunale di Lucca che ha deciso, statuendo in secondo

Indennità di funzione dei Sindaci: previsione di incremento nei Comuni fino a 3.000 abitanti

Nella Delibera n. 129 del 28 settembre 2020 della Corte dei conti Lombardia, il Sindaco di un Ente inferiore a

“Servizi Demografici”: al via nuova procedura per matrimoni danesi in Italia

E’ stata introdotta una nuova procedura per il rilascio di nulla-osta ai cittadini danesi che desiderano sposarsi in Italia. A

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.