Società “in house”: servizi disponibili sul mercato

Società “in house”: servizi disponibili sul mercato

Nella Sentenza n. 680 del 2 ottobre 2020 del Tar Liguria, la questione controversa riguarda la costituzione di una Società “in house”, quale strumento di autoproduzione di una Amministrazione pubblica dei servizi disponibili sul mercato. I Giudici osservano che, ai sensi dell’art. 192, comma 2, del Dlgs. n. 50/2016, “ai fini dell’affidamento ‘in house’ di un contratto avente ad oggetto servizi disponibili sul mercato in regime di concorrenza, le Stazioni appaltanti effettuano preventivamente la valutazione sulla congruità economica dell’offerta dei soggetti in house, avuto riguardo all’oggetto e al valore della prestazione, dando conto nella motivazione del provvedimento di

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Condanna di un Funzionario per aver affidato senza gara il “Servizio di gestione degli accertamenti Ici e realizzazione della banca-dati”

Corte dei conti – Sezione seconda Giurisdizionale Centrale d’Appello – Sentenza n. 83 del 14 marzo 2019 Oggetto: Condanna del

Edilizia scolastica: firmato il Decreto per la ripartizione delle risorse destinate ad interventi di adeguamento antisismico

Con Nota 4 gennaio 2016, il Governo ha annunciato che il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Stefania Giannini, ha

Responsabilità: condanna di Amministratori comunali per il rimborso di spese legali a un dipendente, riconosciute quale debito fuori bilancio

Corte dei conti – Sezione giurisdizionale regionale per la Campania – Sentenze n. 2966 del 23 dicembre 2010 Oggetto Condanna

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.