Società partecipate: concordato preventivo o fallimento rendono libero il “Fondo vincolato istituito nei bilanci dell’Ente”

Società partecipate: concordato preventivo o fallimento rendono libero il “Fondo vincolato istituito nei bilanci dell’Ente”

Il Sindaco di un Comune siciliano ha chiesto alla Corte dei conti Sicilia, che si è espressa con il Parere Delibera n. 119/2019/Par, in ordine alle modalità applicative dell’art. 21 del Dlgs. n. 175/2016 (“Norme finanziarie sulle Società partecipate dalle Amministrazioni locali”), con particolare riferimento alla questione se il “Fondo vincolato” istituito nei bilanci dell’Ente pubblico, pari all’ammontare della perdita registrata dalla Società partecipata e in misura proporzionale alla partecipazione posseduta, debba essere mantenuto, in ipotesi di fallimento o concordato della detta Società partecipata, per la durata del concordato o sino alla chiusura della procedura fallimentare.

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Trasferimenti erariali: assegnati i contributi per gli interventi di efficientamento energetico nei Comuni

E’ stato pubblicato sul sito istituzionale del Ministero dello Sviluppo economico il Decreto direttoriale 14 maggio 2019, attuativo dell’art. 30

“Piano di riequilibrio finanziario pluriennale”: il punto della Corte Sicilia alla luce dell’avvio dell’armonizzazione dei sistemi contabili

Nella Delibera n. 30 del 28 gennaio 2016 della Corte dei conti Sicilia, vengono chiesti alcuni chiarimenti sulla corretta applicazione

Mobilità volontaria: occorre fare riferimento alle declaratorie contrattuali

Corte dei conti Lombardia, Delibera n. 317 del 5 ottobre 2015 Un Sindaco ha richiesto un parere con il quale

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.