Società partecipate: Piano di risanamento senza alcun intervento finanziario da parte degli Enti pubblici soci

Società partecipate: Piano di risanamento senza alcun intervento finanziario da parte degli Enti pubblici soci

Nella Delibera n. 127 del 12 ottobre 2018 della Corte dei conti Liguria, viene chiesto un parere in ordina alla corretta interpretazione ed alla portata applicativa delle disposizioni di cui all’art. 21, comma 1, del Dlgs. n. 175/2016, in relazione alle Società partecipate che abbiano adottato un Piano di risanamento ai sensi dell’art. 14 del medesimo Decreto senza alcun intervento finanziario da parte degli Enti pubblici soci. La Sezione rileva che la norma di cui all’art. 21 del Dlgs. n. 175/2016 prevede che, qualora un Organismo partecipato presenti un risultato di esercizio negativo che non venga immediatamente ripianato, l’Ente Locale

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Fatturazione elettronica: per il Ragioniere generale dello Stato porterà risparmi fino a 6,5 miliardi di Euro e maggiore trasparenza

Il Mef-Rgs ha pubblicato, il 18 luglio 2014 sul proprio sito web istituzionale, il testo relativo all’Audizione del Ragioniere generale

Spesa personale: nessuna esclusione per i costi sostenuti per il dipendente rientrato a seguito del mandato elettivo

Nella Delibera n. 250 del 20 novembre 2014 della Corte dei conti Toscana, un Sindaco ha chiesto un parere circa

Modalità di cessione: “scavalco condiviso” e “scavalco d’eccedenza”

Nella Delibera n. 109 del 7 aprile 2017 della Corte dei conti Molise, un Comune chiede di conoscere se sia

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.