Sostituto d’imposta: costituiscono reddito i rimborsi spese ai dipendenti in smart working, se determinati in modo forfettario

Sostituto d’imposta: costituiscono reddito i rimborsi spese ai dipendenti in smart working, se determinati in modo forfettario

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta n. 328 dell’11 maggio 2021, è intervenuta di nuovo in materia di trattamento fiscale del rimborso spese ai dipendenti in smart working.

Nel caso di specie la Società istante, considerata l’emergenza “Covid-19”, al fine di garantire la continuità dell’attività aziendale ed allo stesso tempo tutelare la sicurezza e la salute del personale in relazione al contenimento del contagio dal virus, ha disposto che i propri dipendenti, dal mese di marzo del 2020, prestassero le loro mansioni presso il proprio domicilio attraverso il ricorso al c.d. smart working semplificato, ossia senza gli

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Enti Locali: Servizi extrascolastici estesi a favore di soggetti non residenti nel territorio comunale

Nella Delibera n. 30 del 23 marzo 2018 della Corte dei conti Piemonte, un Comune chiede un parere sulla possibilità,

Organo straordinario di liquidazione: Fondo di cassa da trasferire

Nella Delibera n. 134 del 29 maggio 2017 della Corte dei conti Molise, viene chiesto se, ai fini della determinazione

Acquisto e installazione di container per una “Scuola di rotazione”: quale aliquota Iva applicare ?

Il testo del quesito:  “Abbiamo in bilancio grossi interventi su 2 edifici scolastici che necessitano l’utilizzo di una Scuola temporanea

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.