Sostituto d’imposta: istituito il nuovo codice-tributo per il versamento delle ritenute sui redditi da lavoro dipendente e assimilati

Sostituto d’imposta: istituito il nuovo codice-tributo per il versamento delle ritenute sui redditi da lavoro dipendente e assimilati

Con la Risoluzione n. 13 del 17 marzo 2016, l’Agenzia delle Entrate ha razionalizzato e ridenominato alcuni codici-tributo per i versamenti, con i Modelli “F24” e “F24EP”, che interessano i sostituti d’imposta.

In particolare, allo scopo di semplificare gli adempimenti posti a carico dei sostituti d’imposta, sono stati rivisti e accorpati i codici relativi ai versamenti delle ritenute operate ai sensi degli artt. 23, 25-bis e 29 del Dpr. n. 600/73 e delle somme trattenute ai sensi dell’art. 50 del Dlgs. n. 446/97.

La Tabella diffusa dall’Amministrazione finanziaria reca, nella parte sinistra, i vecchi codici che saranno soppressi a partire dal 1° gennaio 2017, e in quella destra quelli nuovi che entreranno in vigore a partire da quel momento.

Per quanto riguarda i Comuni si segnala che al posto del Codice “111E” – “Ritenute su conguaglio effettuato nei primi due mesi dell’anno successivo”, a partire dal 2017 si dovrà utilizzare il nuovo codice-tributo “100E” – “Ritenute sui redditi da lavoro dipendente e assimilati”.

Risoluzione AE 13e del 17 marzo 2016


Related Articles

Iva: entro il 29 dicembre il versamento dell’acconto per l’anno 2014

Entro il prossimo 29 dicembre (visto che la scadenza del 27 cade di sabato) è necessario procedere, per gli Enti

Irap Enti Locali: entro il 16 febbraio l’esercizio dell’opzione per il metodo “commerciale” tramite i c.d. “comportamenti concludenti”

Con il primo versamento dell’acconto Irap retributivo dell’anno 2021, in scadenza il prossimo 16 febbraio 2021, gli Enti Locali sono

Detraibilità dall’Ires dovuta dagli Enti non commerciali delle erogazioni liberali alle Onlus

L’Agenzia delle Entrate, con la Risoluzione n. 89 del 17 ottobre 2014, risponde a quesiti circa la detraibilità dall’Ires dovuta