“Spending review”: ripartiti tra Città metropolitane e Province 516,7 milioni di Euro di contributo alla finanza pubblica

“Spending review”: ripartiti tra Città metropolitane e Province 516,7 milioni di Euro di contributo alla finanza pubblica

Sono stati pubblicati sulla G.U. n. 208 del 6 settembre 2016 3 Decreti del Ministero dell’Interno datati 26 agosto 2016, che determinano il riparto del contributo alla finanza pubblica posto a carico delle Città metropolitane e delle Province delle Regioni a Statuto ordinario e delle Regioni Siciliana e Sardegna, che per il 2015 è pari complessivamente a Euro 516,7 milioni.

I Provvedimenti sono stati emanati in attuazione di quanto disposto all’art. 47 del Dl. n. 66/14 (c.d. “Decreto Irpef”), convertito con modificazioni dalla Legge n. 89/14, in tema di risparmi della spesa media corrente, per acquisto di autovetture e di conferimento di incarichi e consulenze.

I Decreti individuano le quote che ciascun Ente di Area vasta dovrà versare al bilancio dello Stato, per effetto delle citate misure di revisione della spesa.

I 3 Decreti stabiliscono, rispettivamente:

  1. la determinazione del riparto del contributo alla finanza pubblica di Euro 510 milioni, per l’anno 2016, in proporzione alla spesa media sostenuta nel triennio 2013-2015, come risultante dai codici Siope indicati nella Tabella “A” allegata al Dl. n. 66/14;
  2. la determinazione del riparto del contributo alla finanza pubblica di 1 milione di Euro, per l’anno 2016, in proporzione al numero di autovetture, comunicato ogni anno al Viminale dal Dipartimento della Funzione pubblica;
  3. la determinazione del riparto del contributo alla finanza pubblica di Euro 5,7 milioni, per l’anno 2015, in proporzione alle spese per incarichi di consulenza, studio e ricerca e per i contratti di collaborazione coordinata e continuativa, comunicati ogni anno al Viminale dal Dipartimento della Funzione pubblica.

L’art. 2, identico per tutti e 3 i Provvedimenti, prevede che le somme in questione (indicate per ogni Ente negli Allegati dei Dm.) dovranno essere versate entro il 10 ottobre 2015 al capitolo di entrata al bilancio dello Stato denominato “Rimborsi e concorsi diversi dovuti dalle Province” – Capitolo di capo 10 – n. 3465.


Related Articles

Società pubbliche: arriva la quinta rettifica agli Elenchi di quelle soggette allo “split payment”

  Dopo la quarta rettifica del 4 agosto 2017, arriva anche la quinta. Con il Comunicato 14 settembre 2017, il

Società partecipate: l’indennità di risultato non è esclusa dai vincoli  posti dal “Decreto P.A.” in materia di compensi agli Amministratori

Con la Delibera n. 102 del 14 agosto 2015, la Corte dei conti Friuli Venezia Giulia fornisce chiarimenti in materia

“Covid-19”: prorogate fino al 7 ottobre 2020 le misure del Dpcm. 7 agosto 2020

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha firmato il Dpcm. 7 settembre 2020, che estende fino al 7 ottobre 2020