Spesa di personale e limiti di spesa nei rapporti tra Consorzio e Comune

Spesa di personale e limiti di spesa nei rapporti tra Consorzio e Comune

Nella Delibera n. 247 dell’8 novembre 2017 della Corte dei conti Campania, la Sezione si esprime in materia di spesa di personale. In particolare, viene chiesto un parere riguardante la possibilità di avvalersi del personale dipendente dal Consorzio partecipato che gestisce il “Servizio integrato dei rifiuti solidi urbani”, con la formula dell’assegnazione temporanea di personale, ai sensi dell’art. 23-bis, comma 7, del Dlgs. n. 165/01, escludendo i relativi rimborsi da corrispondere al Consorzio dalla spesa di personale, ai fini del rispetto del tetto massimo di spesa ex art. 1, comma 557-quater, della Legge n. 296/06.

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

“Fondo anticipazione di liquidità”: ripiano dell’eventuale disavanzo e nuova contabilizzazione

L’art. 52 del Dl. 25 maggio 2021, n. 73 (“Misure urgenti connesse all’emergenza da Covid-19, per le imprese, il lavoro,

Spesa di personale: requisiti per procedere a nuove assunzioni

Nella Delibera della Corte dei conti Lombardian. 332 del 16 novembre 2016, un Comune non sottoposto alle regole del Patto

Clausole tipo per i contratti tra titolari e responsabili del trattamento: il parere del Comitato e del Garante europeo per la protezione dei dati

Il Comitato e il Garante europeo per la protezione dei dati hanno adottato pareri congiunti su nuove clausole contrattuali tipo