Spesa di personale e limiti di spesa nei rapporti tra Consorzio e Comune

Spesa di personale e limiti di spesa nei rapporti tra Consorzio e Comune

Nella Delibera n. 247 dell’8 novembre 2017 della Corte dei conti Campania, la Sezione si esprime in materia di spesa di personale. In particolare, viene chiesto un parere riguardante la possibilità di avvalersi del personale dipendente dal Consorzio partecipato che gestisce il “Servizio integrato dei rifiuti solidi urbani”, con la formula dell’assegnazione temporanea di personale, ai sensi dell’art. 23-bis, comma 7, del Dlgs. n. 165/01, escludendo i relativi rimborsi da corrispondere al Consorzio dalla spesa di personale, ai fini del rispetto del tetto massimo di spesa ex art. 1, comma 557-quater, della Legge n. 296/06.

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Avviso di accertamento verso una Società cancellata dal Registro delle imprese

La Ctp di Milano, con la Sentenza n. 7206/46/14, afferma che se una Società di persone è stata cancellata dal

“Servizi idrici”: questione di legittimità costituzionale su gestione diretta da parte dei Comuni

Tar Sicilia, Sezione I, Sentenza 26 luglio 2019, n. 1940 Sulla rimessione alla Corte Costituzionale dell’art. 4, commi 1 e

Finanza locale: il “Covid-19” ha pesato sui conti 2021 degli Enti Locali ma netti i miglioramenti rispetto all’anno precedente 

“La situazione della finanza locale, nel 2021, risente ancora del trascinamento degli effetti della pandemia, seppure i risultati di finanza