Spesa di personale: i chiarimenti della Sezione Autonomie alla luce delle novità introdotte dalla riforma della contabilità

Spesa di personale: i chiarimenti della Sezione Autonomie alla luce delle novità introdotte dalla riforma della contabilità

Nella Delibera n. 16 del 5 maggio 2016 della Corte dei conti Autonomie, le questioni proposte dalle Sezioni remittenti sono incentrate sulla interpretazione delle vigenti disposizioni di contenimento della spesa del personale, anche alla luce dell’evoluzione ordinamentale intervenuta per effetto del Dlgs. n. 118/11. In particolare, esse sono articolate nei seguenti termini:

1) se sia possibile riconoscere natura programmatoria e non immediatamente precettiva alla disposizione dell’art. 1, comma 557, lett. a), b) e c) della Legge n. 296/06, con la conseguenza di non ritenere ostativo alla possibilità di assunzione, fermo il rispetto degli altri vincoli di finanza pubblica, l’aver conseguito

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Welfare: al via i Questionari di Palazzo Chigi per individuare le buone pratiche dei Comuni in materia di Politiche per la famiglia

Il Dipartimento per le Politiche della famiglia della Presidenza del Consiglio dei Ministri, in collaborazione con Anci e con il

Revisori Enti Locali: approvato un emendamento al Questionario relativo al rendiconto 2015

Nell’Adunanza del 20 ottobre 2016, la Corte dei conti – Sezione delle Autonomie, con la Delibera n. 29/SezAut/2016/Inpr, ha approvato

Fiscalità: verso il superamento degli “Studi di settore”, arrivano gli  “indicatori di compliance”

L’epoca degli “Studi di settore” si avvia verso il tramonto, ed a sostituirli saranno in futuro i c.d. “indicatori di