Spesa di personale: le facoltà assunzionali per gli Enti Locali alla luce della Legge n. 48 del 18 aprile 2017 e del Dl. n. 50 del 24 aprile 2017

Spesa di personale: le facoltà assunzionali per gli Enti Locali alla luce della Legge n. 48 del 18 aprile 2017 e del Dl. n. 50 del 24 aprile 2017

La Legge 18 aprile 2017, n. 48[1] e il Dl. 24 aprile 2017, n. 50, hanno introdotto importanti novità in materia di personale, alleggerendo in particolare i vincoli assunzionali. Se da un lato ciò risulta positivo in quanto permette agli Enti Locali di poter procedere con più facilità alla sostituzione del personale cessato, dall’altro il continuo mutare delle regole in materia di assunzioni rende difficile la realizzazione di una vera ed efficace politica di programmazione.

Ciò premesso e prima di entrare nel dettaglio delle norme sopracitate, occorre ricordare che le assunzioni sono consentite solo se gli Enti Locali hanno

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Interpelli: l’Agenzia delle Entrate fornisce chiarimenti sulle modalità e termini di presentazione delle istanze

Con la Circolare n. 9/E del 1 aprile 2016, l’Agenzia delle Entrate ha preso in esame la nuova disciplina degli

Responsabilità: condanna di un Funzionario comunale per reiterata omissione dell’adeguamento all’inflazione del “costo di costruzione”

Corte dei conti – Sezione prima giurisdizionale centrale d’appello – Sentenza n. 653 del 13 settembre 2013 Oggetto Condanna del

Limiti assunzionali: procedure di mobilità intercompartimentale

Nella Delibera n. 52 del 25 luglio 2017 della Corte dei conti Friuli Venezia Giulia, viene chiesto se, secondo la