Spesa per il mantenimento di minori in casa famiglia: per la Corte dei conti è “spesa corrente a carattere non permanente”

Spesa per il mantenimento di minori in casa famiglia: per la Corte dei conti è “spesa corrente a carattere non permanente”

Nella Delibera n. 83 del 30 luglio 2019 della Corte dei conti Lazio, la Sezione chiarisce che la spesa per il mantenimento di minori in casa famiglia posta a carico del Comune con provvedimento dell’Autorità giudiziaria ha carattere di “spesa corrente a carattere non permanente” ai sensi dell’art. 187, comma 2, lett. d) del Tuel, e può trovare copertura, tra l’altro, a mezzo dell’utilizzazione dell’avanzo libero di amministrazione dell’esercizio precedente, nel rispetto dei limiti anche temporali delineati dall’art. 187 del Tuel.


Related Articles

Trasferimenti Enti Locali: incremento di 30 milioni di Euro sul “Fondo contributi straordinari per gli Enti istituiti da fusioni tra Comuni”

È stato pubblicato sul sito istituzionale del Ministero dell’Interno, Dipartimento Affari interni e territoriali, in data 30 gennaio 2019, un

Appalti pubblici: tassazione per l’accesso alla Giustizia amministrativa

Nella Sentenza C-61/14 del 6 ottobre 2015 della Corte di Giustizia europea, i Giudici osservano che l’art. 1 della Direttiva

Contratti di avvalimento: distinzioni

Nella Sentenza n. 1216 del 28 febbraio 2018 del Consiglio di Stato, la questione controversa in esame riguarda il contenuto

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.