“Spid”: entro dicembre il rilascio delle prime “identità digitali”

“Spid”: entro dicembre il rilascio delle prime “identità digitali”

Con un Comunicato diramato il 28 luglio 2015, la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha annunciato l’emanazione dei 4 Regolamenti tecnici che consentiranno l’avvio del “Sistema pubblico di identità digitale” (Spid).

Il Sistema è una delle “colonne portanti” della c.d. “Agenda digitale”: l’obiettivo è consentire a cittadini e imprese di accedere con un’unica identità digitale, in maniera semplice e sicura, ai servizi telematici della Pubblica Amministrazione e dei privati che aderiranno.

L’identità Spid – si legge – è costituita da credenziali erogate dagli identity provider o gestori di identità digitale, Aziende che rispondono alle caratteristiche definite dai Regolamenti tecnici e che dal 15 di settembre 2015 potranno fare richiesta di accreditamento all’Agenzia per l’Italia digitale. Cittadini e imprese saranno liberi di scegliere il gestore di identità che preferiscono poiché tutti applicheranno le regole di gestione definite da AgID”.

L’Esecutivo ha annunciato che entro il prossimo dicembre “verranno rilasciate le prime identità digitali a cittadini e imprese”. Le prime P.A. che consentiranno l’accesso ai propri servizi attraverso questo sistema saranno: l’Agenzia delle Entrate, l’Inail, l’Inps e le Regioni Piemonte, Friuli Venezia e Giulia, Emilia Romagna, Liguria, Toscana e Marche.

Nel giro di 2 anni lo Spid sarà esteso a tutta la Pubblica Amministrazione.


Related Articles

Bando di gara: legittimo il requisito di ammissione relativo al “non avere procedimenti penali in corso”

Nella Sentenza n. 3542 dell’8 agosto 2016 del Consiglio di Stato, Sezione Quinta, i Giudici si esprimono sull’inserimento in un

“Covid-19”: sospeso anche nelle “zone bianche” l’accesso gratuito nei Musei la prima domenica del mese

Sulla G.U. n. 158 del 3 luglio 2021, è stata pubblicata un’Ordinanza del Ministero della Salute che riguarda le misure

“Pubblico Impiego”: risarcimento per l’illegittima apposizione del termine di durata al rapporto di lavoro

Nella Sentenza n. 3429 del 28 aprile 2021 del Consiglio di Stato, i Giudici chiariscono che le somme percepite dal