“Sprar”: assegnate le risorse per la prosecuzione dei progetti

“Sprar”: assegnate le risorse per la prosecuzione dei progetti

Con Decreto 20 dicembre 2016, il Ministero dell’Interno ha assegnato le risorse agli Enti Locali titolari di un Progetto del “Sistema di protezione richiedenti asilo e rifugiati” (“Sprar”) che hanno fatto domanda di prosecuzione delle progettualità in corso.

La possibilità di chiedere la proroga era stata introdotta dal Dm. Interno 10 agosto 2016, che ha riformato l’intero Sistema “Sprar”.

Il Decreto è corredato da 4 Allegati, recanti rispettivamente:

  1. Elenco progetti tipologia di adesione per persone con disagio mentale o disabilità;
  2. Elenco progetti tipologia di adesione per minori stranieri non accompagnati;
  3. Elenco progetti tipologia di adesione ordinari;
  4. Enti non autorizzati alla prosecuzione.

Gli Enti Locali le cui domande di prosecuzione sono state ammesse sono complessivamente 433, di cui 315 per l’accoglienza della categoria ordinari, 26 progetti per l’accoglienza di persone con disagio mentale o disabilità e 92 per l’accoglienza di minori non accompagnati.

Il finanziamento da parte del “Fondo” gestito dal Dipartimento per le Libertà civili e l’Immigrazione “Fnpsa”) è concesso sino al 95% del costo complessivo.


Related Articles

Personale Enti Locali: il quadro dei limiti e dei vincoli assunzionali per l’anno 2018

Gli Enti Locali sono assoggettati, da oltre un decennio, al rispetto di particolari condizioni, limiti e vincoli in materia di

Rinegoziazione contratti locazione passiva di immobili di proprietà privata ex Legge n. 160/2019: no all’estensione a tutte le P.A.

Nella Delibera n. 40 del 23 aprile 2020 della Corte dei conti Piemonte, il Sindaco di una Città metropolitana chiede

Crisi aziendale: il Quirinale emana il Provvedimento a tutela del lavoro

Il Presidente della Repubblica, con il Dl. n. 101 del 3 settembre 2019, ha emanato il Decreto-legge approvato dalla Presidenza