Tarsu: esenzione subordinata alla congrua delimitazione degli spazi e idonea documentazione

Tarsu: esenzione subordinata alla congrua delimitazione degli spazi e idonea documentazione

Nella Sentenza n. 8184 del 22 aprile 2015, la Corte di Cassazione ha osservato che il presupposto della Tarsu, secondo l’art. 62, del Dlgs. n. 507/93, è l’occupazione o la detenzione di locali e aree scoperte a qualsiasi uso adibiti. Per cui, hanno affermato i Giudici di legittimità, l’esenzione dalla tassazione di una parte delle aree utilizzate perché ivi si producono rifiuti speciali, come pure l’esclusione di parti di aree perché inidonee alla produzione di rifiuti, sono subordinate all’adeguata delimitazione di tali spazi e alla presentazione di documentazione idonea a dimostrare le condizioni dell’esclusione o dell’esenzione. Il relativo onere della prova incombe al contribuente.

Corte di Cassazione – Sentenza n. 8184 del 22 aprile 2015


Related Articles

“Legge di stabilità”: ok del Governo alla possibilità di utilizzare nel 2015 gli oneri di urbanizzazione

Si è svolto l’11 novembre 2014 a Palazzo Chigi il terzo faccia a faccia tra Governo e Anci sul tema

Ici: ai fini delle agevolazioni, la prova della conduzione diretta di un terreno agricolo è a carico del contribuente

Nella Sentenza n. 524/03/15 del 26 giugno 2015 della Ctp Caltanisetta, i Giudici affermano che, in materia di Ici sugli

Imposta pubblicità: è dovuta per i cartelli apposti sulle cabine fotografiche

Nella Sentenza n. 1018 del 17 marzo 2015 della Ctr Milano, i Giudici rilevano che è soggetta ad Imposta sulle