Tarsu: riduzione per rifiuti speciali

Tarsu: riduzione per rifiuti speciali

Nella Sentenza n. 5047 del 13 marzo 2015 della Corte di Cassazione, la controversia verte sull’applicazione della Tarsu sulle superfici che una Società utilizzava a fini produttivi. Dai documenti del processo è emerso che il Comune, nei relativi regolamenti applicabili ratione temporis, ha assimilato i rifiuti speciali non pericolosi, ai rifiuti urbani.

I Giudici di legittimità hanno rilevato che l’esonero dalla privativa comunale, previsto in caso di comprovato avviamento al recupero dall’art. 21, comma 7, del Dlgs. n. 22/97 (“Decreto Ronchi“), determina non già la riduzione della superficie tassabile, prevista dall’art. 62, comma 3, del Dlgs. n.

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Tags assigned to this article:
Tarsu

Related Articles

Crediti tributari: applicabilità del “Codice Antimafia”

Nella Sentenza n. 3299 del 27 maggio 2019 della Ctr Sicilia, una Società impugna l’avviso di accertamento con cui un

Amministrazione di Ente di diritto privato in controllo pubblico: ecco le richieste avanzate da Anac al Governo

Il Consiglio dell’Anac ha approvato il 18 gennaio 2017 un Atto di segnalazione (n. 1/2017) con cui chiede un intervento

Concorso: legittima l’esclusione per incomprensibilità delle prove scritte

Nella Sentenza n. 5749 del 20 agosto 2019 del Consiglio di Stato, il ricorrente, che aveva partecipato ad un concorso