Tassatività delle cause di esclusione: la mancata apposizione delle firma sulla busta non comporta l’automatica esclusione

Tassatività delle cause di esclusione: la mancata apposizione delle firma sulla busta non comporta l’automatica esclusione

 

Nelle Sentenza n. 1339 del 10 giugno 2015, il Tar Lombardia, Sezione Quarta, osserva che l’art. 46, comma 1-bis, del Dlgs. n. 163/06 prevede come causa di esclusione la “non integrità del plico contenente le offerte” o “altre irregolarità relative alla chiusura dei plichi, tali da far ritenere, secondo le circostanze concrete, che sia stato violato il principio di segretezza delle offerte”, al contempo comminando la sanzione della nullità per le prescrizioni della lex specialis che contemplino cause di esclusione diverse da quelle tassativamente previste dalla legge.

Eventuali irregolarità relative alla chiusura dei

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Riscossione: aggiornati i Codici in uso all’Agenzia delle Entrate-Riscossione

Sono disponibili sul sito web istituzionale dell’Agenzia delle Entrate i nuovi Codici in uso all’Agenzia delle Entrate-Riscossione contenenti le Tabelle

Imu: esenzione per immobili ecclesiastici che svolgono attività non commerciali

Nella Sentenza n. 16 dell’8 gennaio 2019 della Ctr Lazio, i Giudici hanno affermato che la porzione di immobile che

Elezioni amministrative: le indicazioni del Viminale per i Comuni i cui Organi devono essere rinnovati per motivi diversi da scadenza mandato

Con la Circolare n. 35 del 23 giugno 2021 il Ministero dell’Interno – Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali,