Tempestivo riconoscimento debiti fuori bilancio derivanti da Sentenze esecutive non sospese: non espone l’Ente al rischio di azioni esecutive

Tempestivo riconoscimento debiti fuori bilancio derivanti da Sentenze esecutive non sospese: non espone l’Ente al rischio di azioni esecutive

Nella Delibera n. 152 del 15 settembre 2016 della Corte dei conti Puglia, viene chiesto un parere riguardante la problematica attinente all’esistenza di un debito fuori bilancio derivante da Sentenza di condanna di 1° grado esecutiva per legge. La questione controversa in esame investe l’istituto giuridico del riconoscimento dei debiti fuori bilancio derivanti da Sentenza esecutiva previsto dall’art. 194, comma 1, lett. a), del Dlgs. n. 267/00. La Sezione rileva che, nel caso di Sentenze esecutive e di pignoramenti, sussiste, l’obbligo di procedere con tempestività alla convocazione del Consiglio comunale per il riconoscimento del debito, in modo da impedire il

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Istat: pubblicato l’aggiornamento dell’Indice sul costo della vita a luglio 2016

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 214 del 13 settembre 2016 il Comunicato dell’Istat contenente l’aggiornamento al mese di luglio

“Legge di stabilità 2016”: programmati incontri di approfondimento su tutto il territorio nazionale

L’Ifel, con la Nota 12 gennaio 2016, pubblicata sul proprio sito web istituzionale, comunica che, in collaborazione con Anci, verranno

Fabbricati abusivi ubicati su terreno in comproprietà di più persone: sono imponibili Ici solo nei riguardi del soggetto che li ha costruiti

Nella Sentenza n. 753 dell’11 luglio 2017 della Ctp Caltanissetta, la questione controversa in esame riguarda alcuni fabbricati costruiti abusivamente