Tesoreria Unica: rideterminato il tasso d’interesse per somme versate sulle contabilità speciali fruttifere degli Enti ed Organismi pubblici

Tesoreria Unica: rideterminato il tasso d’interesse per somme versate sulle contabilità speciali fruttifere degli Enti ed Organismi pubblici

E’ stato pubblicato sulla G.U. del 3 novembre n. 255, il Dm. Mef 6 ottobre recante “Rideterminazione del tasso di interesse da corrispondere sulle somme versate sulle contabilità speciali fruttifere degli enti ed organismi pubblici”.

L’art. 1, della Legge n. 720/84, istitutiva del Sistema della Tesoreria unica per gli Enti e gli Organismi pubblici, prevede che con Dm. Mef venga fissato il tasso di interesse da corrispondere sulle somme versate nelle contabilità speciali fruttifere in una misura compresa tra il valore dell’interesse corrisposto per i depositi sui libretti postali di risparmio e quello previsto per i BoT a scadenza trimestrale.

Facendo seguito alla nota del Dipartimento del Tesoro del 19 settembre 2014,n. DT 69727, con la quale si segnalava la necessità di adeguare il tasso d’interesse sulle contabilità speciali fruttifere, come fissato dal Dm. Mef 13 maggio 2011 in misura pari all’1% lordo, il Decreto in commento ha fissato a decorrere dal 1° gennaio 2014 il tasso d’interesse annuo in questione nella misura dello 0,24 % lordo.


Tags assigned to this article:
interessetassotesoreria

Related Articles

Finanza pubblica: definite le modalità di recupero del contributo a carico di Province e Città metropolitane

Con il Comunicato 29 novembre 2016, il Ministero dell’Interno – Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali – ha reso

Debiti P.A.: salta l’adempimento relativo all’attestazione dei tempi medi di pagamento

Con il Comunicato 2 febbraio 2015, il Ministero dell’Interno – Direzione centrale della Finanza locale, ha reso noto che, a

Immigrazione: in G.U. il Decreto che modifica il “Decreto Sicurezza” varato dal primo Governo Conte

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 261 del 21 ottobre 2020 il Dl. 21 ottobre 2020, n. 130, recante “Disposizioni