Trasferimenti erariali: al via il bando per potenziare i Centri di raccolta dei “Raee” e realizzare sistemi per la raccolta continuativa

Con il Comunicato 7 aprile 2014, pubblicato sul proprio sito internet, l’Anci ha reso nota l’avvenuta pubblicazione del bando per l’ammissione e la selezione dei Centri di raccolta dei “Raee” (“Rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche”) al Programma di contributi previsto dall’Accordo di Programma Anci – Centro di Coordinamento (“Fondo 5 Euro/tonnellata premiata”).

Il Fondo in questione è stato costituito per consentire, ai Comuni e ai Gestori dei Servizi di raccolta dei “Raee”, di disporre di risorse per realizzare interventi strutturali che rendano più efficace la rete di raccolta. Le risorse messe a disposizione per il bando ammontano a Euro 1.164.000. Tale importo è destinato a finanziare:

  1. la realizzazione di opere presso i Centri di raccolta e/o l’acquisto di beni per l’operatività dei Centri già effettuati entro il termine massimo di 12 mesi precedenti la pubblicazione del bando;
  2. la realizzazione di opere presso i Centri di raccolta e/o l’acquisto di beni per l’operatività dei Centri di raccolta non ancora realizzati e da ultimare entro 180 giorni dalla comunicazione di concessione del contributo;
  3. la realizzazione di sistemi per la raccolta continuativa dei “Raee” domestici sul territorio (ritiro domiciliare, “centri di raccolta mobili”, ecc.).

Le domande dovranno essere presentate – esclusivamente in via telematica – entro le 17:00 del 7 maggio 2014. Per ulteriori informazioni, rimandiamo alla consultazione del bando stesso, disponibile sui portali web di “Ancitel Energia e Ambiente”, di “Anci” e del “Centro di Coordinamento Raee”, oltre che sul sito www.entilocaliweb.it.


Tags assigned to this article:
Raeetrasferimenti

Related Articles

“Decreto Vaccini”: Anci propone Protocollo a Miur, Ministero Salute e Regioni per la produzione dei certificati per le iscrizioni a Scuola

L’Anci ha predisposto e inviato a Ministeri della Salute e dell’Istruzione e Conferenza delle Regioni, un Protocollo che impegna i

Istat: la stima preliminare del Pil indica un aumento dello 0,3%nel terzo trimestre 2016

“Nel terzo trimestre del 2016 il Prodotto interno lordo, espresso in valori concatenati con anno di riferimento 2010, corretto per

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.