Trasferimenti erariali: disposto il pagamento del 70% degli oneri di stabilizzazione per il personale ex Eti

Trasferimenti erariali: disposto il pagamento del 70% degli oneri di stabilizzazione per il personale ex Eti

Il Ministero dell’Interno – Direzione centrale per la Finanza locale, con il Comunicato 19 aprile 2018 ha reso noto di aver disposto il pagamento a favore delle Province, dei Comuni e delle Città metropolitane, del 70% del rimborso degli oneri per la stabilizzazione del personale ex Eti (Ente tabacchi italiani) per l’anno 2018 ai sensi dell’art. 9, comma 25, del Dl. n. 78/10.

Le somme sono state erogate sulla base dei dati comunicati dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, al quale dovranno essere indirizzate le eventuali richieste di chiarimento di carattere non finanziario.

I nominativi del personale proveniente dall’ex Ente Tabacchi Italiani e transitati verso gli Enti Locali, che risulta essere attualmente in servizio, possono essere consultati all’interno dell’Area certificati (Sezione “Consultazione Area trasferimenti erariali” – “Personale in mobilità”) del sito istituzionale della Direzione centrale per la Finanza locale.

Le risorse per il rimborso degli oneri in questione sono assegnate agli Enti fino a che manterranno in essere i rapporti di lavoro con i soggetti ex Eti, e di conseguenza la comunicazione al Ministero dell’Interno dell’eventuale interruzione del rapporto di lavoro con detti soggetti rappresenta un obbligo per le Amministrazioni. I trasferimenti di cui all’art. 9, comma 25, del Dl. n. 78/10, rientrano tra quelli soggetti a sospensione laddove un Ente non abbia trasmesso la certificazione di bilancio (art. 161, comma 3, Tuel).

La restante quota del 30% verrà erogata entro il mese di ottobre 2018.


Related Articles

Società pubbliche: il Mef predispone gli Elenchi definitivi di quelle soggette allo “split payment”

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze-Dipartimento delle Finanze, ha pubblicato il 26 luglio 2017 sul proprio sito istituzionale, gli Elenchi

Tributi locali: il Mef non è legittimato a impugnare delibere quando manca un interesse specifico

Nella Sentenza n. 2259 del 30 novembre 2016 del Tar Lombardia, il Mef ha impugnato le deliberazioni di un Consiglio

Appalti: tutte le Imprese che partecipano alle gare devono possedere i requisiti generali soggettivi di affidabilità morale e professionale

Nella Sentenza n. 5458 del 2 dicembre 2015 del Consiglio di Stato, i Giudici statuiscono che tutte le Imprese che