Trasferimenti erariali: ripartite tra i Comuni interessati le Addizionali comunali sui diritti d’imbarco dei passeggeri aerei

Trasferimenti erariali: ripartite tra i Comuni interessati le Addizionali comunali sui diritti d’imbarco dei passeggeri aerei

Con il Comunicato 30 aprile 2015, pubblicato sul proprio sito istituzionale, il Ministero dell’Interno – Direzione centrale della Finanza locale, ha reso noto che – con Provvedimento 23 aprile 2015 – sono state erogate ai Comuni interessati (quelli che sono sede di aeroporti o che confinano con altri che lo sono), le somme acquisite al bilancio dello Stato per l’anno 2014 a titolo di Addizionale comunale sui diritti d’imbarco di passeggeri sulle aeromobili.

Gli importi in questione non erano stati erogati lo scorso anno perché resi disponibili soltanto dopo la chiusura della contabilità finanziaria. Ai sensi dell’art. 2, comma 11, lett. a), della Legge n. 350/03, gli importi in questione sono destinati a tutti i Comuni che sono sede di aeroporti o che confinano con altri che lo sono.

Ogni Ente può consultare la somma corrispostagli all’interno del Prospetto allegato alla Nota della Direzione centrale.

Riparto addizionali comunali su diritti d’imbarco passeggeri trasporto aereo


Related Articles

Tari: mancata approvazione delle tariffe entro il termine di legge

Nella Delibera n. 49 del 2 febbraio 2016 della Corte dei conti Sicilia, un Sindaco ha formulato un quesito sulle

Brevi considerazioni sulla possibile nomina del direttore generale in ente privo di dirigenti

Ai sensi dell’articolo 108 del T.U.EL. ,il sindaco nei comuni con popolazione superiore ai 15.000abitanti e il presidente della provincia,

Unioni di comuni e Comunità montane: contributo 2017 per i servizi associati

Il Ministero dell’interno- Dipartimento Finanza locale, con il Comunicato 4 dicembre 2017 ha reso noto il contributo da assegnare ad