Trasferimenti erariali: solo alcuni Enti Locali sono tenuti all’invio delle certificazioni per il rimborso dell’Iva sui servizi non commerciali 

Trasferimenti erariali: solo alcuni Enti Locali sono tenuti all’invio delle certificazioni per il rimborso dell’Iva sui servizi non commerciali 

La Direzione centrale della Finanza locale presso il Ministero dell’Interno, con la Circolare n. 5 del 23 gennaio 2018, ha ricordato che il 31 marzo 2018 scade il termine entro il quale gli Enti Locali devono inviare alle Prefetture-Uffici del Governo la certificazione per la richiesta di riversamento dell’Iva da essi sostenuta a seguito dell’affidamento in gestione a terzi dei servizi non commerciali nel quadriennio 2014-2017, mediante riparto del “Fondo” istituito dall’art. 6, comma 3, della Legge n. 488/99 (“Finanziaria 2000”) e regolamentato dal Dpr. n. 33/01.

Ricordiamo che il richiamato art. 6, comma 3, Legge

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Iva: se le attività da svolgere ed il previsto rimborso dei costi sostenuti si condizionano reciprocamente, l’operazione è rilevante

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta n. 532 del 6 agosto 2021, ha precisato il trattamento fiscale ai fini Iva

“Reverse charge”: scatta la sanatoria per errori applicativi non fraudolenti commessi fino al 22 dicembre 2015

Posto che le novità in materia di “reverse charge“ introdotte dall’art. 1, comma 629, della “Legge di stabilità 2015” (Legge

Affidamento incarichi: condanna di Sindaco e dirigenti per affidamento illegittimo a professionisti legali esterni

di Antonio Tirelli Corte dei conti, Sezione Seconda giurisdizionale centrale d’Appello, Sentenza n. 462 del 30 dicembre 2021 Oggetto: Condanna