Trasmissione telematica dei corrispettivi: esonerati gli Enti Locali per le attività rilevanti Iva escluse da certificazione

Trasmissione telematica dei corrispettivi: esonerati gli Enti Locali per le attività rilevanti Iva escluse da certificazione

Il Ministro dell’Economia e delle Finanze ha firmato in data 16 maggio 2019 il Decreto, in attesa adesso di pubblicazione in G.U., che indica gli esoneri all’obbligo di memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei dati degli incassi giornalieri (cosiddetto “scontrino elettronico”) per i soggetti che effettuano attività di commercio al minuto e assimilate, previsto dalla “Legge di bilancio 2019”.

Ricordiamo che l’obbligo di emettere lo “scontrino elettronico” dal 1° luglio 2019 riguarda solo i soggetti con un volume d’affari superiore ad Euro 400.000. A partire dal 1° gennaio 2020, l’obbligo sarà esteso a tutti

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Sanzioni pecuniarie tributarie iscritte a ruolo prima del passaggio in giudicato della Sentenza di appello impugnata in Cassazione

Nell’Ordinanza n. 32794 del 19 dicembre 2018 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità danno il via-libera alla riscossione

Stati generali: Decaro, “Comuni sono principali investitori pubblici; perché siano volàno per la crescita, servono interventi immediati”

Una su quattro delle opere pubbliche realizzate nel 2014 è stata finanziata dai Comuni, che sono i principali e più

Iva: con la Decisione dell’Ue, dal 1° luglio 2018 al 31 dicembre 2021 in Italia le fatture cartacee non sono più equiparabili a quelle elettroniche

Con la Decisione di esecuzione n. 2018/593 del 16 aprile 2018, il Consiglio dell’Unione Europea ha accettato la richiesta dell’Italia

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.