Tributi locali: è da includere nel “blocco” degli aumenti la prima applicazione dell’Imposta di soggiorno

Tributi locali: è da includere nel “blocco” degli aumenti la prima applicazione dell’Imposta di soggiorno

Nella Delibera n. 88 del 24 giugno 2016 della Corte dei conti Lazio, la richiesta di parere riguarda la possibilità di procedere, nell’anno 2016, nonostante il vigente blocco degli aumenti dei Tributi locali disposto ex art. 1, comma 26, della Legge n. 208/15, alla prima applicazione dell’Imposta di soggiorno, istituita e regolamentata con Deliberazione del Consiglio comunale, seguita da Deliberazione della Giunta, approvativa delle relative aliquote e correlate esenzioni. La Sezione afferma che è da includere nel “blocco” degli aumenti dei tributi locali disposto ex art. 1, comma 26, della Legge n. 208/15 nella parte in cui prevede

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Appalti: rinviata al 1º novembre l’entrata in vigore dell’obbligo delle Centrali di committenza per i Comuni non capoluogo

È stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 15 luglio 2015 la “riforma della scuola” (Legge n. 107/15) che, fra le

Chiarimenti in merito all’allineamento stock debiti degli Enti Locali sulla “Piattaforma crediti commerciali”

Testo del quesito: “All’Ente scrivente è stato segnalato dal Mef il mancato allineamento dello stock del debito al 31 dicembre

Farmacie: nessuna limitazione all’istituzione di nuove sedi attraverso l’utilizzazione del resto dei 3.300 abitanti

Nella Sentenza n. 603 del 6 febbraio 2015 del Consiglio di Stato, i Giudici osservano che, nel caso di istituzione