Tributi locali: termine di prescrizione quinquennale per prestazioni periodiche

Tributi locali: termine di prescrizione quinquennale per prestazioni periodiche

Nell’Ordinanza n. 29996 del 20 novembre 2018 della Corte di Cassazione, la questione controversa in esame riguarda la prescrizione delle cartelle di pagamento relative ai Tributi comunali, come l’Ici e la Tarsu. La Suprema Corte chiarisce che i Tributi locali, a differenza di quelli erariali, sono prestazioni periodiche e come tali, rientrano nell’ambito di applicazione dell’art. 2948, comma 4 del Cc., che stabilisce appunto la prescrizione quinquennale. I Giudici di legittimità precisano che la scadenza del termine perentorio previsto per opporsi o impugnare un atto della riscossione mediante ruolo o comunque, riscossione coattiva, produce soltanto l’effetto sostanziale della irretrattabilità del credito, ma non determina anche l’effetto della cd. “conversione” del termine di prescrizione breve eventualmente previsto, in quello ordinario decennale, secondo le previsioni dell’art. 2946 del Cc. (relativo al termine di prescrizione ordinaria). Infatti, la prescrizione è fissata, anche una volta che la cartella sia divenuta definitiva, dalla legge regolativa del Tributo, ad eccezione del caso nel quale il titolo che fonda la cartella sia un titolo giudiziale definitivo. Pertanto, la prescrizione è più breve di quella decennale se la legge istitutiva del Tributo così stabilisca, mentre è ordinaria decennale ex art. 2946 del Cc. se non è previsto un termine di prescrizione del Tributo più breve.


Related Articles

Sospensione della patente: è doppia per chi guida veicoli altrui e si rifiuta di sottoporsi all’alcol test

Nella Sentenza n. 14169 dell’8 aprile 2015, la Corte di Cassazione si pronuncia in materia di sanzioni per guida alterata

Assegni familiari e quote di maggiorazione di pensione: aggiornati i nuovi limiti di reddito per l’anno 2017

L’Inps – Direzione centrale Prestazioni a sostegno del reddito, con la Circolare n. 229 del 29 dicembre 2016, ha reso

Edilizia: nel secondo semestre 2015 crollano le richieste di permessi per costruire abitazioni

Crollo dell’edilizia residenziale (-14,5% le abitazioni e -12,3% la superficie utile abitabile rispetto allo stesso periodo del 2014) e balzo

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.