“Vending machines”: numerosi chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate sulla memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi

“Vending machines”: numerosi chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate sulla memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi

L’Agenzia delle Entrate, con l’articolata Risoluzione n. 3 del 24 gennaio 2019, ha fornito numerosi chiarimenti in merito all’art. 2 del Dlgs. n. 127/2015, riferito alla memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi giornalieri derivanti da cessione di beni e prestazioni di servizi tramite distributori automatici (c.d. “vending machines”).

Premessa

L’Agenzia ha ricordato che la sopra citata norma ha introdotto l’obbligo, a decorrere dal 1° aprile 2017, “per i soggetti passivi che effettuano cessioni di beni o prestazioni di servizi tramite distributori automatici”, di memorizzare elettronicamente e trasmettere telematicamente i dati dei relativi corrispettivi giornalieri, demandando, ad

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Recovery Fund: avviato a Palazzo Chigi l’esame del “Piano nazionale di ripresa e resilienza”

Il Consiglio dei Ministri, riunitosi lunedì 7 dicembre 2020 a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Premier Giuseppe Conte, ha

“Split payment”: alcuni chiarimenti forniti dall’Agenzia delle Entrate in occasione dei consueti videoforum di inizio anno

L’Agenzia delle Entrate – Direzione centrale Normativa, con la Circolare n. 6/E del 19 febbraio 2015, avente ad oggetto “Chiarimenti

Anticipazione di Tesoreria

Nella Delibera n. 127 del 7 novembre 2019 della Corte dei conti Piemonte la Sezione, in sede di esame di

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.