Verifica della congruità dell’offerta: non è una prerogativa esclusiva del Rup

Verifica della congruità dell’offerta: non è una prerogativa esclusiva del Rup

Nella Sentenza n. 944 del 5 ottobre 2016 del Tar Basilicata, le Società ricorrenti sono insorte avverso gli atti concernenti l’aggiudicazione del Servizio di pulizia presso gli immobili provinciali e relative dipendenze. In particolare, deducono l’incompetenza assoluta della Commissione di gara a procedere alla verifica della congruità dell’offerta, in quanto soltanto il Rup sarebbe “il vero soggetto competente a verificare la congruità dell’offerta che, mantenendo la centralità della propria posizione, può avvalersi di altri soggetti quali la Commissione giudicatrice”.

Nel caso di specie, invece, la Commissione di gara si sarebbe “arrogata la competenza esclusiva a giudicare la

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

730 precompilato: salva dai controlli il contribuente che avrebbe dovuto presentare la Dichiarazione

Con il Comunicato-stampa 19 ottobre 2015, l’Agenzia delle Entrate informa di aver inviato circa 220.000 lettere bonarie ad altrettanti contribuenti

Processo tributario: tempestività dell’appello

Nella Sentenza n. 4310 del 4 marzo 2015 della Corte di Cassazione, ai fini dei riscontri della tempestività dell’appello, il

Organismo rappresentativo giovani studenti: le uscite a carico del Comune possono essere inquadrate come spese di rappresentanza

Nella Delibera n. 47 del 22 settembre 2016 della Corte dei conti Friuli Venezia Giulia, un Comune chiede un parere