“Servizi sociali”: approvato il nuovo Modello di Dichiarazione sostitutiva unica ai fini Isee

“Servizi sociali”: approvato il nuovo Modello di Dichiarazione sostitutiva unica ai fini Isee

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 267 del 17 novembre 2014 (S.O. n. 87) il Decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali 7 novembre 2014, recante “Approvazione del Modello-tipo della Dichiarazione sostitutiva unica a fini Isee, dell’attestazione, nonché delle relative istruzioni per la compilazione ai sensi dell’art. 10, comma 3, del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 5 dicembre 2013, n. 159”.

Con il Decreto in questione viene diffuso il nuovo Modello di Dichiarazione sostitutiva unica (Dsu) per calcolare l’Indicatore della situazione economica equivalente (Isee) e le istruzioni necessarie per compilarlo, di cui all’Allegato “A”. Tra le novità introdotte, segnaliamo la modifica dei parametri in base ai quali viene calcolato l’Isee e la variazione delle informazioni richieste dall’Inps. Per cercare di ostacolare la fruizione illegittima di prestazioni agevolate da parte di cittadini che forniscono informazioni non corrette, l’ambito dei dati che possono essere autocertificati dai contribuenti è stato infatti circoscritto rispetto al sistema attualmente in vigore e in molti casi all’autocertificazione è stata sostituita l’estrazione delle informazioni contenute nell’Anagrafe tributaria e nella banca-dati dell’Istituto nazionale di previdenza sociale.

Il Modello entrerà in vigore il 1˚ gennaio 2015.


Tags assigned to this article:
DsuIsee

Related Articles

Tutela dell’Ordine pubblico: il monitoraggio degli accampamenti Rom, Sinti e Caminanti spetta all’Ente Locale

Il Ministero dell’Interno, con la Direttiva n. 16012/110 del 15 luglio 2019, comunica ai Prefetti di ogni Provincia italiana l’inizio

Trasparenza: al via i controlli sui siti delle Società pubbliche

Con il Comunicato 1º ottobre 2015, l’Anac ha informato che avvierà, a partire dal 20 ottobre 2015, una specifica attività