“5 per mille”: sospeso l’invio dei rendiconti relativi alle risorse assegnate nell’esercizio corrente

“5 per mille”: sospeso l’invio dei rendiconti relativi alle risorse assegnate nell’esercizio corrente

Con il Comunicato 8 settembre 2017, il Ministero dell’Interno-Direzione centrale della Finanza locale, ha chiesto agli Enti Locali di sospendere la trasmissione dei rendiconti relativi al “5 per mille”.

La richiesta di non inviare questi documenti, fino a nuova comunicazione, è stata avanzata dal Viminale perché è attualmente in corso di attivazione un procedimento telematico dedicato proprio alla trasmissione dei citati rendiconti.

Ciò, sebbene non specificato, è probabilmente da ricollegarsi alla pubblicazione sulla G.U. n. 166 del 18 luglio 2017 del Dlgs. n. 111 del 3 luglio 2017, che ha riscritto la disciplina dell’istituto del “5 per mille” dell’Irpef. Tale norma ha infatti previsto, tra le altre cose, che ogni beneficiario del contributo debba redigere un apposito rendiconto, entro un anno dalla ricezione delle somme, e trasmetterlo all’Amministrazione erogatrice, unitamente ad una relazione illustrativa, dal quale risultino la destinazione e l’utilizzo delle somme percepite, ed inviarlo al Ministero competente entro 30 giorni.


Related Articles

Trasparenza: pubblicati gli esiti delle verifiche Anac sui siti delle Regioni

Con la Nota 28 ottobre 2014, l’Autoritá nazionale Anticorruzione ha reso pubblici gli esiti dei monitoraggi e delle verifiche effettuate

“Legge di stabilità 2016”: la Manovra finanziaria per il 2016 è Legge

Con 162 voti a favore e 125 contrari, il Senato ieri ha approvato in via definitiva il “Ddl. Stabilità 2016”.

“Covid-19”: Banca d’Italia, “Per il 15% della popolazione il lockdown è costato più di metà reddito”

La fotografia dell’impatto economico della crisi sanitaria scattata da Banca d’Italia con l’Indagine straordinaria sulle famiglie italiane Oltre metà dei