“730 precompilato”: definite modalità e termini di comunicazione delle spese universitarie, funebri e rimborsi spese sanitarie

“730 precompilato”: definite modalità e termini di comunicazione delle spese universitarie, funebri e rimborsi spese sanitarie

Con 4 Provvedimenti del Direttore dell’Agenzia delle Entrate datati 19 febbraio 2016, Prot. n. 27065, Prot. n. 27002, Prot. n. 27020, e Prot. n. 27067, sono stati approvati le modalità ed i termini di comunicazione all’Agenzia delle Entrate, rispettivamente, dei dati relativi alle spese universitarie, alle spese funebri, ai rimborsi per spese sanitarie e ai contributi versati alle forme pensionistiche complementari ai fini della Dichiarazione precompilata e allo svolgimento delle attività di controllo sulle Dichiarazioni fiscali.

In riferimento alle spese universitarie, le Università statali e non statali trasmettono in via telematica all’Agenzia delle Entrate quelle sostenute nel 2015 per ciascuno

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Progressioni verticali: la continuità del rapporto di lavoro consente il mantenimento degli istituti contrattuali maturati e non goduti

L’Aran, con il Parere CFC_52°, si è soffermata sulla possibile di riconoscere continuità agli istituti contrattuali maturati e non goduti

Ici: aree pertinenziali

Nell’Ordinanza n. 29193 del 6 dicembre 2017 della Corte di Cassazione, alcuni contribuenti si erano opposti agli avvisi di liquidazione

Iva: esenti i servizi di alloggio, sostegno e cura se configurano nel loro insieme una “gestione globale” di Casa di riposo “e simili”

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta all’Istanza di Interpello n. 221 del 27 aprile 2022, ha confermato l’applicazione del regime