“730 precompilato”: definite modalità e termini di comunicazione delle spese universitarie, funebri e rimborsi spese sanitarie

“730 precompilato”: definite modalità e termini di comunicazione delle spese universitarie, funebri e rimborsi spese sanitarie

Con 4 Provvedimenti del Direttore dell’Agenzia delle Entrate datati 19 febbraio 2016, Prot. n. 27065, Prot. n. 27002, Prot. n. 27020, e Prot. n. 27067, sono stati approvati le modalità ed i termini di comunicazione all’Agenzia delle Entrate, rispettivamente, dei dati relativi alle spese universitarie, alle spese funebri, ai rimborsi per spese sanitarie e ai contributi versati alle forme pensionistiche complementari ai fini della Dichiarazione precompilata e allo svolgimento delle attività di controllo sulle Dichiarazioni fiscali.

In riferimento alle spese universitarie, le Università statali e non statali trasmettono in via telematica all’Agenzia delle Entrate quelle sostenute nel 2015 per ciascuno

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Iva: aliquota ordinaria per la realizzazione di un serbatoio di acqua da parte di un Consorzio destinato all’uso dei soli privati consorziati

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta all’Istanza di Interpello n. 403 del 10 giugno 2021, ha fornito chiarimenti sull’aliquota Iva

Iva: chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate sull’Imposta pagata a seguito di accertamento

E’ stata pubblicata sul sito dell’Agenzia delle Entrate la Circolare n. 35/13 del 17 dicembre 2013, che chiarisce numerosi dubbi

Straordinari P.A. il trattamento economico fissato dal Ccnl. non può essere incrementato in assenza di specifica deroga normativa

Nella Delibera n. 30 dell’11 febbraio 2016 della Corte dei conti Puglia, la Sezione afferma che in relazione ad attività