Abusivo ricorso al contratto di lavoro a tempo determinato da parte di una P.A.: al dipendente spetta il risarcimento del danno

Abusivo ricorso al contratto di lavoro a tempo determinato da parte di una P.A.: al dipendente spetta il risarcimento del danno

Nella Sentenza n. 14633 del 18 luglio 2016 della Corte di Cassazione, la controversia riguarda un caso di abusivo ricorso al contratto di lavoro, nel caso specifico si trattava di un dipendente di un’Azienda sanitaria.

La Suprema Corte statuisce che, nel regime del lavoro pubblico contrattualizzato, in caso di abusivo ricorso al contratto di lavoro a tempo determinato da parte di una Pubblica Amministrazione, il dipendente, esclusa la possibilità di conversione del rapporto, ha diritto al risarcimento del danno per l’illegittima precarizzazione nella misura e nei limiti di cui all’art. 32, comma 5, della Legge n. 183/10.


Related Articles

Reiterazione contratti a tempo determinato P.A.: implica diritto al risarcimento del danno ma non all’avvio di un tempo indeterminato

Nella Sentenza n. 27481 del 30 dicembre 2014 in questione, la Suprema Corte ribadisce che la violazione di disposizioni imperative

Ici: un’area è qualificabile come “pertinenza” se sussiste vincolo d’asservimento durevole, funzionale o ornamentale con il fabbricato

Nella Sentenza n. 8367 del 27 aprile 2016, la Corte di Cassazione ritiene legittimi gli avvisi di accertamento Ici emessi

Avvio tempi determinati: in mancanza di propria graduatoria è possibile utilizzarne una di altra P.A. o bandire nuovo concorso

Nella Delibera n. 31 del 16 febbraio 2017 della Corte dei conti Campania, un Comune chiede un parere riguardante la