Affidamento delle attività incentivate ad Uffici interni di un Comune: il punto della Corte Basilicata

Affidamento delle attività incentivate ad Uffici interni di un Comune: il punto della Corte Basilicata

Nella Delibera n. 22 del 20 aprile 2017 della Corte dei conti Basilicata, viene chiesto un parere riguardante l’affidamento agli Uffici interni di un Comune delle attività incentivate a norma dell’art. 93, del Dlgs. n. 163/06, ed in particolare sui seguenti aspetti:

  1. se la disciplina regolante l’incentivo è quella vigente al momento in cui l’opera è stata inserita nei documenti di programmazione, indipendentemente dal momento in cui le prestazioni incentivate vengono in concreto poste in essere;
  2. se, in subordine, in caso di opere già approvate e in corso di realizzazione, debbano continuare ad essere applicate le disposizioni normative vigenti al
Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Spesa di personale: calcolo del risparmio di spesa percentuale per il turn over

Nella Delibera n. 71 del 15 marzo 2017 della Corte dei conti Lombardia, un Sindaco ha chiesto un parere sulle

Procedure telematiche: solo il malfunzionamento del Sistema consente il caricamento tardivo dell’offerta economica

Nella Delibera n. 322 del 21 aprile 2021 dell’Anac una Società, nella qualità di Capogruppo di costituendo Rti nella procedura

“Split payment”: ennesimo aggiornamento degli Elenchi dei soggetti interessati, che non tiene però conto delle novità in vigore dal 2018

Il Dipartimento delle Finanze ha diffuso lo scorso 21 novembre 2017 l’ennesimo aggiornamento degli Elenchi dei soggetti interessati dalle nuove