Affidamento di servizi legali da parte delle Amministrazioni: “fiducia” o “mercato”?

Affidamento di servizi legali da parte delle Amministrazioni: “fiducia” o “mercato”?

Già in passato su queste pagine abbiamo evidenziato che una delle novità più rilevanti del nuovo ordinamento dei contratti pubblici (introdotto con il Dlgs. n. 50/16) è sicuramente l’art. 17 del nuovo “Codice”, dedicato fra l’altro all’affidamento dei servizi legali da parte delle stazioni appaltanti.

L’innovazione apportata dall’entrata in vigore del “Codice degli Appalti” (e rimasta immutata a seguito dell’approvazione del Decreto “Correttivo”, Dlgs. n. 56/17) era sin da subito particolarmente apprezzabile con riferimento all’affidamento, da parte dei soggetti pubblici tenuti all’applicazione del “Codice”, degli incarichi di patrocinio giudiziale ad Avvocati: tale

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Revisori Enti Locali: si cambia ancora in Sicilia, il limite degli incarichi che ogni professionista può assumere passa a 8

Passa da 2 a 8 il numero complessivo degli incarichi che possono essere assunti da ogni singolo Revisore dei conti

Disegno di legge delega in materia di Contratti pubblici: l’analisi delle principali novità

di Marialuisa Zanobini In data 8 marzo 2022, la Commissione Lavori pubblici del Senato ha approvato il testo del Disegno

Gravi illeciti professionali: la valutazione è rimessa alla stazione appaltante

Nella Sentenza n. 2245 del 2 aprile 2020 del Consiglio di Stato, i Giudici chiariscono che il concetto di “grave