Affidamento gestione Impianti sportivi: necessario un confronto concorrenziale

Affidamento gestione Impianti sportivi: necessario un confronto concorrenziale

Nella Delibera n. 713 del 28 giugno 2016, l’Anac ritiene non conforme all’art. 30 del Dlgs. n. 163/06 la procedura seguita da un Comune per l’affidamento della gestione dell’Impianto sportivo. In particolare, l’Anac statuisce che l’affidamento a terzi della gestione di un Impianto sportivo comunale deve essere inquadrato nella concessione di pubblico servizio.

L’art. 90, comma 25, della Legge n. 289/02, pur mostrando il favor del Legislatore per l’affidamento degli Impianti sportivi ai soggetti operanti nel Settore dello Sport, non consente tuttavia un affidamento diretto degli stessi ma, in conformità alle norme ed ai principi derivanti dal Trattato, dispone che occorre procedere ad un confronto concorrenziale tra i soggetti indicati nella stessa disposizione normativa. Un confronto concorrenziale che deve essere effettuato nel rispetto delle disposizioni di cui all’art. 30 del Dlgs. n. 163/06, posto che la gestione degli Impianti sportivi è qualificabile come concessione di servizi.

 


Related Articles

Ricorrenze: istituita il 21 marzo la “Giornata nazionale della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie”

Una nuova ricorrenza – la “Giornata nazionale della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie” – è stata

Mutui e prestiti obbligazionari Comuni: disponibili  a breve i certificati per ottenere contributi per l’estinzione anticipata

E’ in corso di perfezionamento il Decreto che approva la certificazione attraverso la quale i Comuni potranno richiedere i contributi

Irregolarità essenziali riguardanti l’offerta tecnica ed economica: niente sanatoria mediante “soccorso istruttorio”

Nella Sentenza n. 2093 dell’8 maggio 2017 del Consiglio di Stato, i Giudici si esprimono sull’istituto del “soccorso istruttorio”, come