Agenda Digitale: imperativo mettere i Comuni nella condizione di accettare la sfida

Agenda Digitale: imperativo mettere i Comuni  nella condizione di accettare la sfida

Durante il suo intervento al dibattito “Come creare valore collettivo con la buona gestione delle risorse“, tenuto nel corso del “Forum Pa”, lo scorso 27 maggio presso il Palazzo dei Congressi a Roma, il Sindaco di Ascoli Piceno e Presidente dell’Ifel, Castelli, ha sostenuto che “la riorganizzazione digitale della P.A. passa per i Comuni che rappresentano gli Enti di maggiore prossimità rispetto ai cittadini/consumatori ed essendo più di 8.000 sono, di fatto, i terminali nervosi del Paese che documentano tutta l’articolata complessità del sistema Italia“.

Castelli ha ricordato come i Comuni siano, oltre che

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Somme provenienti dalla riscossione dei canoni annuali dei beni di uso civico

Nella Delibera n. 19 del 9 febbraio 2018 della Corte dei conti Puglia, un Sindaco chiede se i canoni annuali

Erogazione delle risorse destinate alla produttività

Nella Delibera n. 164 del 12 dicembre 2018 della Corte dei conti Puglia, viene chiesto un parere in ordine all’erogazione