Aggiudicazione appalto: il ricorso al Tar relativo alla legittimità del contratto di avvalimento non deve essere notificato all’impresa ausiliaria

Aggiudicazione appalto: il ricorso al Tar relativo alla legittimità del contratto di avvalimento non deve essere notificato all’impresa ausiliaria

Quando la partecipazione in gara di un’impresa che si è avvalsa dei requisiti di un’altra impresa ai fini della qualificazione sia posta in discussione in sede giurisdizionale da altro soggetto proprio in relazione alla legittimità dell’avvalimento, il ricorso al Tar non deve, a pena di inammissibilità, essere notificato anche al soggetto ausiliario: è il principio stabilito dal Consiglio di Stato, Sezione V, con la pronuncia del 23 febbraio 2015, n. 864.

Il principio era già stato stabilito in precedenza dalla giurisprudenza, ma trova in questa pronuncia un definitivo chiarimento.

In premessa, il Consiglio di Stato evidenzia che “non ogni

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Arenile artificiale: non è proprietà privata

Nell’Ordinanza n. 26877 del 22 ottobre 2019 della Corte di Cassazione, la questione in esame concerne la natura di un

 “No” all’annullamento in autotutela dell’accertamento

Nell’Ordinanza n. 4933 del 20 febbraio 2019 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità chiariscono che il contribuente che

Concorso pubblico: sì alla rettifica in caso errore materiale nella compilazione della domanda di partecipazione

Nella Sentenza n. 1231 del 2 marzo 2017 del Tar Campania, il ricorrente aveva inserito, nella domanda online di partecipazione