Annuncio riforme fiscali: Anci, “Bene ma ora allentare Patto e dare autonomia ai Comuni”

Annuncio riforme fiscali: Anci, “Bene ma ora allentare Patto e dare autonomia ai Comuni”

 

Con il Comunicato-stampa 20 luglio 2015, l’Anci ha reso nota la posizione dei Sindaci italiani rispetto all’annuncio fatto dal Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, in occasione dell’Assemblea nazionale del Pd, relativo alla volontà di abolire la Tasi e ridurre Ires, Irap e Irpef nell’arco dei prossimi 3 anni.

A farsi portavoce di tale posizione è stato il Presidente del Consiglio nazionale dell’Anci, Enzo Bianco, che ha così dichiarato: ‘‘I Sindaci italiani accolgono positivamente la sfida sulla riduzione della tassazione lanciata dal presidente del Consiglio Renzi sabato a Milano. Anzi, è ora che su questo punto si stringa un vero e proprio Patto tra Governo nazionale e Comuni. Nessuno spirito di conservazione davanti a proposte che mirano a dare fiato all’economia, e ossigeno al  sistema delle imprese e alle famiglie, provate da anni di dura crisi’’. Bianco ha messo l’accento sui sacrifici fatti dagli Enti Locali negli ultimi anni per contribuire a risanare i conti del Paese senza tagliare i servizi ai cittadini.

Davanti alla sfida di Renzi di riduzione e riordino della tassazione, a cominciare da quella sugli immobili, i Comuni –ha detto – collaboreranno con lo stesso spirito costruttivo. Sapendo che in questo percorso, che auspichiamo il più possibile condiviso, bisogna focalizzare alcuni punti-cardine: il primo è quello di un allentamento del Patto di stabilità interno, distinguendo ovviamente tra chi è virtuoso e chi non lo è stato. Ma soprattutto: i Comuni e l’intero sistema delle Autonomie funzionano se viene garantita loro autonomia fiscale e, quindi, certezza delle entrate. Il contrappeso di questo Patto ? L’aumento delle scelte di responsabilità e qualità fatte da chi, come la stragrande maggioranza dei Sindaci italiani, governa le Città nell’interesse reale della comunità’’.


Related Articles

Debiti tributari e Fondo patrimoniale opponibile

Nell’Ordinanza n. 15741 del 7 giugno 2021 della Corte di Cassazione, la Suprema Corte chiarisce che, in tema di riscossione

“Fondo crediti di dubbia esigibilità”: un Parere della Corte Lazio sul metodo semplificato

Nella Delibera n. 80 del 22 settembre 2020 della Corte dei conti Lazio, la Sezione afferma che la corretta applicazione

L’agevolazione per l’acquisto di prima casa

Nella Sentenza n. 7475 del 5 settembre 2018 della Ctr Campania, i Giudici affermano che l’agevolazione per l’acquisto di prima