Appalti: alle P.A. non si applica il regime di responsabilità solidale per i crediti retributivi e contributivi degli appaltatori

Appalti: alle P.A. non si applica il regime di responsabilità solidale per i crediti retributivi e contributivi degli appaltatori

Nella Sentenza n. 20327 del 10 ottobre 2016, la Corte di Cassazione ha chiarito l’inapplicabilità dell’art. 29, comma 2 del Dlgs. n. 276/03 ai contratti di appalto stipulati dalle Pubbliche Amministrazioni. Inoltre, la Suprema Corte ha precisato che quanto sopra statuito è da escludere che possa essere esteso anche alle Società di diritto privato tenute al rispetto della procedura di evidenza pubblica. Ed ancora, i Giudici di legittimità puntualizzano che l’inapplicabilità agli Enti pubblici della responsabilità solidale discende direttamente dalla espressa previsione contenuta nell’art. 1, comma 2, del Dlgs. n. 276/03 e non dalla assoggettabilità dell’appalto alla disciplina dettata dal Dlgs. n. 163/06 e dal Dpr. n. 207/10 (oggi sostituiti dal Dlgs. n. 50/16), di per sé non incompatibile con quanto disposto dall’art. 29 del Dlgs. n. 276/03. L’art. 1, del Dlgs. n. 276/03, nel prevedere che “il presente Decreto non trova applicazione per le Pubbliche Amministrazioni e per il loro personale”, è chiaro nell’escludere l’intero Decreto verso le Amministrazioni pubbliche. Infine, la Suprema Corte rileva che l’art. 9 del Dl. n. 76/13, che ha affermato in maniera determinata l’inapplicabilità della responsabilità solidale verso i contratti di appalto stipulati dalle Pubbliche Amministrazioni, non ha carattere interpretativo o retroattivo e perciò non può essere impiegato per ricostruire il significato delle regole preesistenti. Ma non ha nemmeno carattere innovativo rispetto alle regole preesistenti, in quanto si limita ad esprimere in modo più certo e preciso una norma che già esisteva.


Related Articles

Appalti: approvato il Disegno di legge delega per la riforma del Codice

Con 170 sì, 30 no e 40 astensioni, il Senato ha approvato in via definitiva il Disegno di legge delega

Appalti di servizio: differenza con gli incarichi di collaborazione, consulenza, studio e ricerca

Nella Delibera n. 241 del 29 novembre 2021 della Corte dei conti Emilia Romagna, la Sezione ha elaborato le “Linee-guida