Appalti e concessioni: fissate le nuove soglie comunitarie in vigore dal 1° gennaio 2016

Appalti e concessioni: fissate le nuove soglie comunitarie in vigore dal 1° gennaio 2016

Sono stati pubblicati sulla G.U. dell’Unione europea del 25 novembre 2015 i Regolamenti (Ue) nn. 2170, 2171 e 2172, che stabiliscono le soglie applicabili, a partire dal prossimo 1º gennaio 2016, per le procedure di aggiudicazione degli appalti e delle concessioni.

In particolare, il Regolamento 2015/2170 modifica la Direttiva 2014/24/Ue sugli appalti nei settori ordinari, il Regolamento 2015/2171 modifica la Direttiva 2014/25/Ue sugli appalti nei settori speciali, e il Regolamento (Ue) 2015/2172 rettifica la Direttiva 2014/23/Ue sulle concessioni.

I Regolamenti sono direttamente applicabili in ciascuno degli Stati membri. Queste le nuove soglie europee per gli appalti di cui all’art. 28 del Dlgs. n. 163/06:

  • Euro 135.000 (anziché 134.000) per gli appalti pubblici di forniture e di servizi aggiudicati da Autorità governative centrali (Ministeri, Enti pubblici nazionali);
  • Euro 209.000 (anziché 207.000) per gli appalti pubblici di forniture e di servizi (Settori ordinari);
  • Euro 5.225.000 (anziché 5.186.000) per gli appalti pubblici di lavori e per le concessioni;
  • Euro 418.000 per gli appalti di forniture e di servizi (Settori speciali).

Related Articles

“Ddl. Bilancio 2021-2023”: il testo incassa l’approvazione definitiva del Consiglio dei Ministri

Al via l’esame del Parlamento Facendo seguito alla Deliberazione 18 ottobre 2020, il Consigli dei Ministri, riunitosi il 16 novembre

Suddivisione in lotti importo elevato: possibile purché adeguatamente motivata

Nella Sentenza n. 1162 del 29 luglio 2019 del Tar Toscana, i Giudici rilevano che, ai sensi dell’art. 51 del

Anticorruzione: al via l’intesa tra Anac, Guardia di Finanza e Sogei per garantire la trasparenza negli appalti pubblici

Autorità nazionale Anticorruzione (Anac), Guardia di Finanza e Società generale d’informatica Spa (Sogei) hanno siglato, il 23 settembre scorso, un