Appalti e concessioni pubbliche: approvate le deleghe per il recepimento delle Direttive europee

Appalti e concessioni pubbliche: approvate le deleghe per il recepimento delle Direttive europee

Con la Nota 17 novembre 2015 è stata comunicata l’avvenuta approvazione da parte della Camera del Ddl. AS. 1678, con la quale si delega il Governo ad attuare le Direttive 2014/23/Ue, 2014/24/Ue e 2014/25/Ue del Parlamento europeo e del Consiglio del 26 febbraio 2014.
Il Provvedimento passa nuovamente all’esame del Senato ma, dati gli stretti tempi a disposizione (il termine è il 18 aprile 2016) per completare il processo di adeguamento alle indicazioni comunitarie, si è portati a ritenere che il testo non sarà ulteriormente modificato nel corso della terza lettura in Senato e arriverà in questa forma all’approvazione definitiva.
La Legge-delega è destinata a riformare in modo radicale la disciplina relativa all’aggiudicazione dei contratti di concessione, degli appalti pubblici e delle procedure d’appalto degli Enti erogatori nei Settori dell’Acqua, dell’Energia, dei Trasporti e dei Servizi postali. Lo stesso Ddl. getta inoltre le basi per il riordino della disciplina vigente in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture.


Related Articles

Principio “suddivisione in lotti”: può essere derogato ma la decisione che deve essere adeguatamente motivata

Nella Sentenza n. 1755 del 12 dicembre 2016 del Tar Toscana, i Giudici si esprimono sul principio della “suddivisione in

Dirigente pubblico: il demansionamento illegittimo comporta il risarcimento del danno

Nella Sentenza n. 56 dell’8 gennaio 2015 della Corte di Cassazione, la questione controversa riguarda l’assegnazione del Dirigente dei Servizi

Riassorbimento del personale delle Province: possibile utilizzare il 100% del turn over

  Nella Delibera n. 304 del 25 giugno 2015 della Corte dei conti Veneto, la Sezione: nega la possibilità che