Appalti: l’obbligo di presentare 2 referenze bancarie può essere derogato dal bando

Appalti: l’obbligo di presentare 2 referenze bancarie può essere derogato dal bando

In materia di comprova dei requisiti di idoneità economica e finanziaria di un concorrente ad una procedura di gara, l’art. 41 del “Codice dei contratti” prevede, fra i mezzi di prova, l’allegazione di due referenze bancarie, che attestino la buona performance economico-finanziaria del concorrente, e la capacità di far fronte agli impegni derivanti dall’appalto.

Tuttavia, un’impresa potrebbe non potersi dotare di due referenze, ad esempio perché correntista solo presso una banca, o per essersi costituito in tempi troppo recenti, ecc.: a tal fine, l’art. 41, comma 3, del Dlgs. n. 163/06 prevede che “se il concorrente non

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Tags assigned to this article:
appaltoConsiglio di Statogarareferenze bancarie

Related Articles

Incarichi a soggetti che rivestono cariche elettive: non è possibile erogare un compenso

Nella Delibera n. 149 del 18 novembre 2015 della Corte dei conti Emilia Romagna, la richiesta di parere in esame

Addio graduatorie in vigore per decenni, benvenuto “Portale unico per il reclutamento”: il futuro della P.A. secondo il Ministro Brunetta

ALLO STUDIO ANCHE LA POSSIBILITÀ DI INTRODURRE DEGLI SCIVOLI PENSIONISTICI PER ACCELERARE IL RICAMBIO GENERAZIONALE E MECCANISMI PER ATTRARRE I

“Dissesto” Ente Locale: i rapporti contabili tra Ente ed Organo straordinario di liquidazione

Nella Delibera n. 39 del 1° aprile 2020 della Corte dei conti Sicilia, un Comune chiede un parere sull’esatta interpretazione