Appalti pubblici: requisito della regolarità contributiva anche per i Professionisti  

Appalti pubblici: requisito della regolarità contributiva anche per i Professionisti   

Il Tar Calabria, con la Sentenza n. 1782 del 8 novembre 2014, statuisce che tutti i soggetti che concorrono a pubblici appalti devono essere in possesso dei requisiti di ordine generale richiesti dall’art. 38 del Dlgs. n. 163/06, e ciò in omaggio ad elementari ragioni di trasparenza ed all’esigenza di assicurare la tutela effettiva degli interessi sottesi alle cause di esclusione delineati dall’art. 38. Il Professionista che partecipi in associazione con altri Professionisti ad una gara per l’affidamento di una progettazione urbanistica è, ai fini del “Codice dei contratti pubblici”, un operatore economico, ai sensi dell’art. 3, comma 22, del Dlgs. n.163/06, che deve essere in possesso dei requisiti previsti dall’art.38 citato e dichiararli assumendosi la relativa responsabilità.


Tags assigned to this article:
appaltoprofessionisti

Related Articles

Bilanci preventivi e consuntivi: pubblicati i nuovi schemi e le modalità per la pubblicazione dei dati su internet

Con il Decreto 29 aprile 2016, il Ministero per la Semplificazione e la P.A., di concerto con il Ministero dell’Economia

Mense scolastiche biologiche: modificato il Decreto di ripartizione del “Fondo”

È stato pubblicato in G.U. n. 223 del 23 settembre 2019 il Decreto del Ministero per le Politiche agricole, alimentari,

Indicazione mezzi di prova e carenze esecutive precedente contratto di appalto per l’esclusione: Palazzo Spada si esprime sulle Linee guida n. 6

Consiglio di Stato, Adunanza della Commissione speciale, 13/11/2018 n. 2616 Linee guida n. 6 recanti “Indicazione dei mezzi di prova