Armonizzazione: criteri e modalità di ripiano del disavanzo di amministrazione derivante dal riaccertamento straordinario dei residui e dal Fondo crediti di dubbia esigibilità”

Armonizzazione: criteri e modalità di ripiano del disavanzo di amministrazione derivante dal riaccertamento straordinario dei residui e dal Fondo crediti di dubbia esigibilità”

E’ stato inserito, sul portale Arconet, il Dm. Mef 2 aprile 2015, in corso di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, emanato di concerto con il Ministero dell’Interno, afferente i criteri e le modalità di ripiano dell’eventuale maggior disavanzo di amministrazione derivante dal riaccertamento straordinario dei residui e dal primo accantonamento al “Fondo crediti di dubbia esigibilità” (“Fcde”), di cui all’art. 3, comma 7, del Dlgs. n. 118/11, a seguito dell’intesa sancita in Conferenza unificata nella riunione del 26 febbraio 2015.

Si ricorda che l’art. 3, comma 16, del Dlgs. n. 118/11, prevede che, in attesa del Decreto

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Tags assigned to this article:
armonizzazionefondo crediti dubbia esigibilità

Related Articles

Recupero crediti: tutela della Privacy

Nell’Ordinanza n. 34113 del 19 dicembre 2019 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità hanno chiarito che il trattamento

Micromobilità elettrica: firmato il Decreto che consente ai Comuni di sperimentare la circolazione di una nuova tipologia di veicoli

È stato pubblicato sul sito istituzionale del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti il Dm. c.d. “Micromobilità”, emanato dallo stesso

Lavoro flessibile: la Corte Abruzzo recepisce l’orientamento espresso dalla Sezione Autonomie in materia di tetto di spesa del 2009

Nella Delibera n. 21 del 24 febbraio 2015 la Corte dei conti Abruzzo si è espressa sull’interpretazione della disciplina introdotta