Assenza del cronoprogramma previsto dal bando: legittima l’esclusione dall’appalto

Assenza del cronoprogramma previsto dal bando: legittima l’esclusione dall’appalto

Nella Sentenza n. 1020 del 20 febbraio 2017 del Tar Campania, la ricorrente impugna il provvedimento di esclusione adottato dalla Centrale unica di committenza tra 2 Comuni nell’ambito della procedura aperta indetta nel 2016 per l’affidamento dei lavori di riqualificazione urbana ed ambientale di aree libere comunali, sulla base del progetto esecutivo predisposto dalla stazione appaltante e delle proposte migliorative e/o varianti progettuali offerte dai partecipanti in sede di gara.

I Giudici campani affermano che la Società ricorrente è stata legittimamente esclusa dalla procedura di gara per aver omesso il cronoprogramma, documento essenziale dell’offerta tecnica, tenuto conto delle prescrizioni contenute

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Autorità per la Vigilanza sui contratti pubblici: dal 1° gennaio 2014 sono previste le nuove fasce di contribuzione

E’ stata pubblicata sulla G.U. n. 113 del 17 maggio 2014 la Deliberazione 5 marzo 2014 dell’Autorità per la Vigilanza

“E-fatture”: cosa prevede l’ordinamento in merito all’applicazione delle sanzioni per tardiva emissione nel periodo transitorio ?

Testo del quesito: “Nel caso in cui un Comune con volume d’affari sopra o sotto Euro 400.000 emetta tardivamente una

Comuni siti nella Zona a rischio sismico 1: il termine ultimo per chiedere i contributi per le opere pubbliche è il 15 giugno 2018

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 104 del 7 maggio 2018 il Decreto 27 aprile 2018 del Ministero dell’Interno relativo