Assenza del cronoprogramma previsto dal bando: legittima l’esclusione dall’appalto

Assenza del cronoprogramma previsto dal bando: legittima l’esclusione dall’appalto

Nella Sentenza n. 1020 del 20 febbraio 2017 del Tar Campania, la ricorrente impugna il provvedimento di esclusione adottato dalla Centrale unica di committenza tra 2 Comuni nell’ambito della procedura aperta indetta nel 2016 per l’affidamento dei lavori di riqualificazione urbana ed ambientale di aree libere comunali, sulla base del progetto esecutivo predisposto dalla stazione appaltante e delle proposte migliorative e/o varianti progettuali offerte dai partecipanti in sede di gara.

I Giudici campani affermano che la Società ricorrente è stata legittimamente esclusa dalla procedura di gara per aver omesso il cronoprogramma, documento essenziale dell’offerta tecnica, tenuto conto delle prescrizioni contenute

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Società pubbliche: gli effetti sanzionatori per l’inadempimento ai piani ex art. 24 del “Tusp”

Per le Società a partecipazioni pubbliche e i loro soci ricorreva il 30 di settembre 2018 la scadenza di un

Cauzione provvisoria depositata in misura diversa da quella stabilita nel bando: è ammessa la regolarizzazione

Nella Sentenza n. 833 del 17 dicembre 2016 del Tar Abruzzo, L’Aquila, in applicazione del principio di tassatività delle cause

Procedura telematica di registrazione: se non è completata niente partecipazione alla gara

Nel Parere n. 197 del 25 novembre 2015, l’Anac afferma che il mancato completamento della procedura telematica di registrazione delle