Assunzione assistente sociale a tempo indeterminato part-time: è possibile ricorrere allo scorrimento di graduatorie esistenti

Assunzione assistente sociale a tempo indeterminato part-time: è possibile ricorrere allo scorrimento di graduatorie esistenti

Nella Delibera n. 149 del 12 novembre 2015 della Corte dei conti Umbria, un Sindaco chiede se è possibile accedere a graduatorie di concorsi per un posto di assistente sociale a tempo indeterminato part-time, vigenti presso altri Enti, oppure si rende necessario l’espletamento di un nuovo concorso considerando, inoltre, che il posto in dotazione organica prevede una figura a tempo parziale con orario a 30 ore settimanali, orario che, con modifica della pianta organica, è intenzione del Comune ridurre a 18 ore.

La Sezione afferma che appare non solo possibile ma anche necessario ricorrere allo scorrimento di graduatorie già esistenti al fine di realizzare l’interesse pubblico.

Affinché ciò sia possibile è necessario rispettare i requisiti comunque richiesti dall’ordinamento:

  • la possibilità di assumere (con riferimento al quadro normativo in materia di assunzioni e spesa del personale);
  • l’accordo tra amministrazioni richiesto dalla norma di cui all’art. 3, comma 61 della Legge n. 350/03;
  • il rispetto dell’art. 91, comma 4 del Tuel, che impedisce di utilizzare gli idonei delle graduatorie di un pubblico concorso per i posti istituiti o trasformati successivamente all’indizione del concorso medesimo.

Corte dei conti Umbria – Delibera n. 149 del 12 novembre 2015


Related Articles

Affidamento diretto: possibile per importi inferiori ai 40.000 Euro

Nella Sentenza n. 1834 del 6 dicembre 2018 del Tar Lecce, la questione controversa riguarda un appalto di servizi dal

Imu terreni agricoli: decade il Dl. n. 185/14 ma le disposizioni erano già entrate in vigore con la Manovra finanziaria 2015

Con un Comunicato pubblicato sulla G.U. del 16 febbraio 2015, il Ministero della Giustizia ha reso nota la mancata conversione

Spesa di personale e consulenze: il quadro di riferimento dopo la conversione del Dl. n. 90/14

L’ultima manovra governativa (il Dl. n. 90/14 convertito con Legge n. 114/14), inserendosi nel solco delle politiche di riduzione del