Assunzioni a tempo indeterminato: è possibile utilizzare il turn over derivante dalle cessazioni del triennio 2011-2013

Assunzioni a tempo indeterminato: è possibile utilizzare il turn over derivante dalle cessazioni del triennio 2011-2013

Nella Delibera n. 198 del 24 settembre 2015 della Corte dei conti Puglia, un Sindaco chiede un parere in merito alla possibilità di procedere all’assunzione, a tempo indeterminato, del Responsabile del Settore economico-finanziario nella persona collocata immediatamente dopo il vincitore del concorso che si è dimesso, utilizzando il budget assunzionale riferito alla cessazione verificatasi nel 2013 senza incorrere nella sanzione prevista dall’art. 1, comma 424, della Legge n. 190/14.

La Sezione afferma che gli Enti Locali possono effettuare assunzioni di personale a tempo indeterminato non vincolate dalla disposizione del comma 424 utilizzando la capacità assunzionale del 2014 derivante dalle cessazioni di personale nel triennio 2011-2013, sempre nel rispetto dei vincoli di finanza pubblica. Mentre, con riguardo al budget di spesa del biennio 2015-2016 (riferito alle cessazioni di personale intervenute nel 2014 e nel 2015), la capacità assunzionale è soggetta ai vincoli posti dall’art. 1, comma 424, della Legge n. 190/14 finalizzati a garantire il riassorbimento del personale provinciale.

Delibera n. 198 del 24 settembre 2015 – Corte dei conti Puglia

 


Related Articles

Rischio sismico: il termine ultimo per affidare la progettazione delle opere pubbliche finanziate dal “Decreto Enti Locali” è il 13 marzo 2018

Con un Comunicato pubblicato l’11 gennaio 2018 sul proprio sito istituzionale, il Ministero dell’Interno – Direzione centrale della Finanza locale,

Efficientamento energetico e sviluppo territoriale sostenibile: in G.U. il Decreto del Ministero dello Sviluppo economico

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 173 del 25 luglio 2019 il Decreto del Ministero dello Sviluppo economico 10 luglio

Trasferimenti erariali: determinati i contributi attribuiti ai Comuni per compensare mancate entrate da Imu sui terreni agricoli

Il Ministero dell’Interno – Direzione centrale della Finanza locale, ha reso noto in data 6 ottobre 2015 l’importo dei contributi