Attribuzione di una ulteriore quota del “Fondo di solidarietà comunale” 2016 correlata a minori gettiti Imu e Tasi: resi noti i dati

Attribuzione di una ulteriore quota del “Fondo di solidarietà comunale” 2016 correlata a minori gettiti Imu e Tasi: resi noti i dati

Il Ministero dell’Interno, Direzione centrale per la Finanza locale, con il Comunicato 5 agosto 2016 ha reso noti i dati circa l’attribuzione di un’ulteriore quota del “Fondo di solidarietà comunale” per l’anno 2016 correlata a minori gettiti Imu e Tasi.

Nel Comunicato si ricorda che, stante le disposizioni recate dall’art. 1, commi da 10 a 16, 53 e 54, della Legge 28 dicembre 2015, n. 208 (“Legge di stabilità 2016”), che hanno introdotto rilevanti novità in tema di Imu e Tasi, il comma 17, lett. a), del medesimo art. 1, ha previsto l’incremento, a decorrere dal 2016, della dotazione del “Fondo di solidarietà comunale” di Euro 3.767,45 milioni, per tenere conto dei minori gettiti per i comuni derivanti dalle agevolazioni previste dalle richiamate disposizioni.

Il Dpcm. 18 maggio 2016, concernente la definizione e ripartizione delle risorse spettanti a titolo di “Fondo di solidarietà comunale” per l’anno 2016, ha disposto, sulla base dei dati di gettito disponibili, la ripartizione a favore dei Comuni interessati della somma complessiva di Euro 3.692.276.856,22 e che la restante quota, pari ad Euro 75.173.143,78 sia distribuita con uno o più Decreti del Ministro dell’Interno, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze, sentita la Conferenza Stato-Città ed Autonomie locali.

Essendo stati acquisiti ulteriori dati relativi al gettito per l’anno 2015 della Tasi dovuta per gli immobili adibiti ad abitazione principale – per un importo complessivo pari ad Euro 31.274.413,00 – è stato ritenuto opportuno procedere all’attribuzione di un’ulteriore quota di pari importo del “Fondo di solidarietà comunale 2016”. Lo schema di provvedimento è stato assentito favorevolmente dalla Conferenza Stato-Città nella seduta straordinaria del 3 agosto 2016.

Nelle more dell’emanazione dell’apposito Decreto del Ministro dell’Interno, di concerto con il Mef, si è ritenuto opportuno, al solo fine di fornire dati utili per i bilanci comunali, rendere noti i valori della ulteriore quota di “Fondo di solidarietà comunale” attribuita per l’anno 2016 spettante ai singoli Enti, visualizzabile nell’Allegato A” al Comunicato in esame.

Per una migliore comprensione dei criteri utilizzati per la determinazione degli importi spettanti è consultabile anche la relativa Nota metodologica.


Related Articles

“Pubblico Impiego”: non è possibile riconoscere un inquadramento superiore a seguito di transazione

Nell’ambito dei rapporti di “Pubblico Impiego”, la P.A. non può riconoscere, in sede conciliativa, la qualifica superiore per le mansioni

Iva: confermato il regime di esenzione solo per le attività formative erogate da soggetti riconosciuti come “Scuole pubbliche”

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta all’Istanza di Interpello n. 94 del 3 aprile 2019, ha fornito chiarimenti in ordine

“Piani razionalizzazione partecipate”: arriva la proroga al 30 novembre 2017 per la dichiarazione degli esuberi da parte delle Società controllate

Slitta al 30 novembre 2017 il termine ultimo per predisporre la dichiarazione degli esuberi da parte delle Società partecipate, da