Avvalimento: può essere utilizzato anche per dimostrare la disponibilità dei requisiti soggettivi di qualità

Avvalimento: può essere utilizzato anche per dimostrare la disponibilità dei requisiti soggettivi di qualità

Nella Sentenza n. 1165 del 1° luglio 2015 del Tar Calabria, i Giudici affermano che l’istituto dell’avvalimento, di derivazione comunitaria, è finalizzato a garantire la massima partecipazione alle gare pubbliche, consentendo alle imprese non munite dei requisiti partecipativi, di giovarsi delle capacità tecniche ed economico-finanziarie di altre imprese. Il principio generale che caratterizza l’istituto è quello secondo cui, ai fini della partecipazione alle procedure concorsuali, il concorrente, per dimostrare le capacità tecniche, finanziarie ed economiche, nonché il possesso dei mezzi necessari all’esecuzione dell’appalto e richiesti dal relativo bando, è abilitato a fare riferimento alla capacità e ai mezzi di uno

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Tags assigned to this article:
avvalimentogarerequisiti

Related Articles

Dirigenza pubblica: il blocco disposto dalla “Legge di stabilità” vale anche per il conferimento di incarichi a tempo determinato ex art. 110

Nella Delibera n. 87 del 24 giugno 2016 della Corte dei conti Lazio, le questioni poste riguardano l’impatto dell’art. 1,

Contenimento e riduzione della spesa di personale: i vincoli introdotti dalla “Legge Madia”

Nella Delibera n. 378 del 29 novembre 2016 della Corte dei conti Veneto, una Provincia veneta, dopo aver premesso che

Spesa di personale: non rientra nel computo il costo del dipendente precedentemente in aspettativa senza assegni

Nella Delibera n. 291 del 19 ottobre 2016 della Corte dei conti Lombardia, un Sindaco ha posto un quesito in