Bilancio di previsione: i chiarimenti della Corte Liguria per i Comuni membri di Comunità montane

Bilancio di previsione: i chiarimenti della Corte Liguria per i Comuni membri di Comunità montane

Nella Delibera n. 53 del 17 giugno 2015 della Corte dei conti Liguria, un Sindaco ha chiesto un parere circa le modalità di redazione del bilancio di previsione 2015. In particolare, il Comune pone i seguenti due quesiti:

  • se, in sede di redazione del bilancio di previsione 2015, sia lecito iscrivere la somma richiesta dalla Comunità montana in questione in liquidazione, nonostante la determinata dispersione, a titolo gratuito, dei beni mobili ed immobili dell’Ente soppresso, considerabile come la risultanza di una gestione comune delle funzioni e deleghe attribuite alla Comunità dai singoli Comuni per raggiungere fini istituzionali e gestionali;
  • se
Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Contabilità economico-patrimoniale: per i Comuni sotto i 5.000 abitanti si va verso il rinvio al 2021

Con Nota 9 maggio 2019, pubblicata sul proprio sito istituzionale, l’Ifel (Istituto per la Finanza e l’Economia locale), ha reso

Spesa personale: modalità di calcolo dell’incidenza della spesa per il personale

Nella Delibera n. 80 del 21 dicembre 2015 della Corte dei conti Liguria, un Comune chiede se, ai fini della

“Pareggio di bilancio”: la Consulta boccia l’esclusione a partire dal 2020 del “Fondo pluriennale vincolato” e dell’avanzo di amministrazione

È incostituzionale il blocco dell’utilizzo ai fini del “Pareggio di bilancio” dell’avanzo di amministrazione e del “Fondo pluriennale vincolato” degli